Vieste 5 Stelle

luci sulla città

Login Form

"Nominate scrutatori disoccupati"

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleGoogle

Le istanze presentate ai Comuni di Vieste e Vico del Gargano

Sulle scrivanie di tantissimi sindaci italiani stanno giungendo le richieste per affidare l’incarico di scrutatore ai disoccupati che hanno effettuato l’iscrizione nell’apposito albo. Questa iniziativa, proposta a livello nazionale dal Movimento 5 Stelle, è stata intrapresa anche dagli attivisti garganici: a Vieste e Vico, infatti, nei giorni scorsi sono state presentate richieste volte a dare priorità a disoccupati ed inoccupati nella scelta di chi svolgerà il lavoro di scrutatore in occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo previste per il prossimo 25 maggio.

Nel richiamare l’attenzione dei Primi Cittadini sulle difficoltà economiche ed occupazionali di questi tempi, i grillini garganici hanno chiesto di sfruttare la discrezionalità offerta dalla normativa che disciplina la individuazione degli scrutatori a favore di quei concittadini senza impiego: disoccupati e inoccupati. “Abbattiamo il privilegio che la legge da qualche anno affida a logiche spartitorie - si legge nella missiva indirizzata ai Sindaci di Vieste e Vico del Gargano - e offriamo un nuovo volto della Pubblica Amministrazione”.

Per realizzare questa semplice proposta, che va solo ed esclusivamente in direzione di cittadini in difficoltà, gli attivisti a 5 stelle chiedono al Comune di invitare gli iscritti all’albo degli scrutatori a produrre autocertificazione relativa al proprio stato di disoccupato/inoccupato, dichiarazioni che saranno poi verificate incrociando i dati con quelli del Centro per l’impiego. Se il numero degli scrutatori dichiaratisi inoccupati/disoccupati è superiore a quello necessario per i seggi elettorali, l’Amministrazione preferirà nell’ordine i disoccupati e successivamente gli inoccupati da maggior tempo. In caso contrario, invece, verranno tutti nominati di diritto.

Numerosi i casi di accoglimento dell’istanza da parte delle Amministrazioni Comunali, tra le quali quella di Martina Franca che ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il modello di autocertificazione che gli aspiranti scrutatori dovranno presentare a mano presso l’Ufficio Elettorale di quel Comune entro il 29 aprile prossimo.

www.vieste5stelle.it