Vieste 5 Stelle

luci sulla città

Login Form

Stop al degrado delle spiagge viestane!

FacebookFacebookTwitterTwitterGoogleGoogle

La sporcizia disseminata nella spiaggia Scialara sul lungomare Mattei

Sono diverse settimane ormai che le spiagge del nostro litorale sono lastricate di detriti e rifiuti di ogni genere. Infatti, dopo le mareggiate e le alluvioni che si sono susseguiti nel corso dell’autunno, le spiagge ricolme di rifiuti di vetro e plastiche varie, ovviamente altamente inquinanti, non sono state ripulite.

Non è nota la ragione, sicuramente biasimevole, di tale stato di abbandono delle coste: forse quei rifiuti accumulatisi non sarebbero ‘degni’ di essere raccolti? Forse le spiagge non sarebbero luoghi meritevoli di pulizia? Forse la pulizia delle spiagge è un servizio non previsto dall’amministrazione comunale? O forse le spiagge sono ‘utili’ solo per 3 mesi all’anno e, quindi, una pulizia ‘fuori stagione’ è da ritenersi assolutamente ‘uno spreco in tempo di crisi’?

A volerla dire tutta, la necessità di pulire le spiagge è passata in secondo piano anche nell’estate 2013 quando i litorali viestani sono apparsi agli occhi dei turisti in pessime condizioni (e le lettere pubblicate dai media locali ne sono una testimonianza). Voci di popolo vogliono che si addebiti questa mancata pulizia all’evasione di gran parte dell’imposta Tarsu da parte di cittadini, attività commerciali e imprenditoriali, che avrebbe costretto chi di competenza a tagliare il conto della Sieco chiedendogli di non effettuare quel servizio. Voci che, se fossero confermate, suonerebbero come gravissime accuse nei confronti di chi amministra questa città: decidere di lasciare sporco il fulcro dell’offerta turistica viestana equivale a dire ai turisti “Andate altrove, qui non vi vogliamo!”. Non sono, forse, le nostre coste la principale, reale e perenne attrattiva turistica, posto che l’amministrazione comunale scongiura una politica tesa alla programmazione e agli investimenti tendenti ad attirare un turismo variegato?

E’ lecito porsi tali domande, considerato che non esiste una, seppure apparente, ‘linea politica’ a cui questa amministrazione comunale tenta di attenersi, che sia finalizzata alla promozione, tutela e conservazione dei beni pubblici naturali, grazie ai quali il Comune di Vieste ha fondato la propria fortuna.

Ed i risultati di tanta incapacità sono sotto gli occhi di tutti!

www.vieste5stelle.it